posti e persone

Sedativo psichedelico

Come abbiamo già scritto in precedenza, in questo periodo di tappa in Ticino, si stanno susseguendo eventi inaspettati. Uno di questi è stato il distacco della retina del mio occhio destro. L’operazione è andata bene e ora si tratta di attendere con calma il recupero della vista, che dovrebbe prendere un mesetto circa.

Per prepararmi all’intervento sotto narcosi locale, l’anestesista mi ha somministrato un sedativo che mi ha provocato un gradevolissimo effetto psichedelico. Parzialmente cosciente, le luci della sala operatoria mi apparivano sfumate come fossero sott’acqua e in mezzo a quel baluginio, ho avuto la visione di un mondo incantato.

Ecco cosa ho raccontato a Nat:

“Vedo scuole senza recinzioni, aperte, con bambini e giovani che vi arrivano a piedi, a gruppetti, vivaci e rumorosi. In queste scuole si insegna, fin da piccoli, a respirare a pieni polmoni, a sentire e a comunicare le proprie emozioni, a capire e a praticare come il cibo sia la nostra migliore medicina, a meditare e a esprimersi creativamente e liberamente, nel rispetto della Natura e di ogni creatura vivente. Gli anziani sono attivi, sereni e fiduciosi, nonché dei veri e propri maestri per i bambini, trasmettendo loro empatia e gentilezza. Gli adulti lavorano a un ritmo che lascia loro il tempo per ricentrarsi, ma anche per incontrarsi e condividere le proprie storie, le preoccupazioni, le gioie e la vita con gli altri.

Vedo ampi spazi verdi tra le case e i palazzi, con piazzette piene di gente, musica e fiori. Qui e là, zone di prato incolto e fiorito e innumerevoli orti pieni di verdure rigogliose, con alberi da cui raccogliere liberamente la frutta matura. Il traffico è ridotto al minimo, e si sentono distintamente il canto degli uccelli, lo stormire delle foglie e lo scorrere dell’acqua.

Vedo locali, bar, ristoranti accoglienti, dove la gente si ritrova per rilassarsi e stare insieme agli altri. Pochissimi sbirciano il proprio telefonino, giusto per un attimo o per rispondere a una chiamata. Nei numerosi negozietti, la merce è di qualità, durevole, bella e proveniente dalle regioni vicine. Tutti dispongono del denaro necessario per vivere bene, senza povertà né lusso sfrenato. Non ci sono capi, religioni, droghe, psicologi, psicofarmaci, eserciti, prigioni, burocrazia. La gente si governa in modo snello ed efficace, e chi si prende la briga di occuparsi della cosa pubblica, risponde delle scelte che opera, immaginandosi gli effetti a lungo termine sulle generazioni future. Nell’aria si respira un senso di gioia, benessere e gratitudine.

Vedo accoglienza e accettazione della malattia e della morte, come parte naturale del ciclo della vita. Fin da piccoli, viene insegnato ai bambini che la morte e la malattia fanno parte del ciclo della vita e quindi essi crescono e vivono con intensità, assaporando ogni istante come se fosse un dono.

Pace e amore, consapevolezza e celebrazione, luce e risate regnano in ogni angolo del mondo.”

Al ritorno in camera, la visione è man mano sfumata, lasciando un alone di nostalgia per quel mondo leggero e meraviglioso. Mentre sprofondavo nel sonno, dopo lo stress fisico dell’operazione, ho sentito una strana sensazione di fiducia: se ho potuto vedere tutto questo, significa anche che è possibile crearlo, iniziando da me fin da questo stesso momento. 

Francesco

2 thoughts on “Sedativo psichedelico

  1. Caro Francesco mi dispiace per il tuo inconveniente ma nel contempo sono contenta che hai potuto godere di questa visione che anch’io nel profondo della mia anima vorrei ogni giorno , specialmente nel momento di meditazione, accadesse. Ti auguro una buona e completa guarigione e salutami Nat. Vi leggo sempre con piacere un abbraccio .🥰

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.