ricette

Risotto vegano alle ortiche e luppolo

Al monastero di Sveti Jovan Blagoslov, all’est della Serbia vicino alla frontiera bulgara, la natura è selvaggia e lussureggiante, in questa fresca e instabile primavera. Camminando per i sentieri del bosco e lungo il fiume Jerma, abbiamo visto ampie macchie di ortiche, sormontate dalle inconfondibili piante di luppolo selvatico. Subito ci è venuta l’idea di raccogliere tutta quella abbondanza per prepararci una specialità primaverile. Pieni di gratitudine per la generosità della Natura, abbiamo improvvisato una specie di risotto verdissimo e cremoso. È stato talmente buono che ci siamo annotati la ricetta.

Eccola, per 4 persone.

Ingredienti: 250 gr. riso integrale tenuto in ammollo in acqua qualche ora – 300 gr. germogli di luppolo – 150 gr. cime di ortica – aglio giovane (somigliano ai cipollotti ma con gusto più deciso) – brodo vegetale – olio di oliva – sale

Dopo aver sciacquato i germogli e l’ortica, abbiamo tenuto da parte le cime morbide dei germogli e tritato i gambi rimanenti. Nella pentola abbiamo stufato a secco e poi sfumato con acqua l’aglio tritato, comprese le parti verdi, per poi aggiungere ortica e cime di germogli, cuocendo il tutto qualche minuto e con poco sale. Abbiamo tolto dalla pentola e tenuto da parte le verdure cotte. Nella stessa pentola abbiamo messo il riso integrale scolato, i gambi di luppolo tritati e aggiunto acqua in cui avevamo sciolto la polvere di brodo vegetale. Abbiamo proseguito la cottura del riso aggiungendo acqua quando necessario e, quando i chicchi sono diventati morbidi, abbiamo integrato le verdure cotte, tenute da parte in precedenza, condendo con olio di oliva a piacimento. Tolta la pentola dalla fiamma (noi abbiamo i fornelli a gas), abbiamo dato una bella mescolata e ci siamo gustati l’ottimo piatto.

Non c’è ristorante che possa offrirci un gusto così naturale e ricco di sfumature!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *