scelte

Prime impressioni e ultimo articolo

Eccoci a Locarno da tre settimane.

L’atterraggio in Ticino è stato più morbido del previsto, e da lì siamo stati immediatamente risucchiati dal tourbillon degli eventi. Tra ricerche di lavoro e di un appartamento, visite a famiglia e amici, pratiche amministrative e riflessioni sulla direzione da prendere, il tempo è passato in un lampo.

Ora come ora, la nostra situazione si presenta così: abbiamo trovato un appartamento per il primo di ottobre, proprio nel quartiere dove volevamo vivere. È un appartamento molto grazioso, immerso nel verde, in cui i cani sono ben accetti. Francesco sta facendo il giro di ex colleghi e capi per inserirsi nuovamente in un contesto lavorativo stabile, mentre io continuo e continuerò a tradurre per l’organizzazione di Berna, con la quale collaboro da anni. Numi ha avuto un piccolo incidente con la porta dell’ascensore che si è chiusa sul suo fianco sinistro, provocandogli forti dolori in quella zona. Per diversi giorni lo portavamo fuori in braccio, perché non riusciva a stare in piedi. Ora corre nuovamente allegro e annusa ogni angolino: ne ha persi di odori, mentre era in convalescenza! Il nostro camper è stazionato sul posteggio dello stabile di Oscar. È lì che dormiamo in questo momento. Inizialmente, mentre lui era in vacanza, ci eravamo spostati nel suo appartamento, ma ora che è tornato e che sono presenti anche i suoi due coinquilini, per noi non c’è più posto. Ci godiamo ancora un po’ Rocco, mentre usiamo comunque la loro casa come appoggio per il bagno e la cucina. Dato che nei prossimi anni resteremo in Ticino per occuparci di mia mamma, l’idea è di rivendere il nostro camper, così che altre persone possano vivere nuove splendide avventure come lo abbiamo fatto noi.

Insomma, la nostra vita ha preso una radicale sterzata in una direzione totalmente diversa da quella degli ultimi tre anni e noi ci sentiamo pronti per le sfide della vita sedentaria. Desideriamo creare anche qui un’atmosfera di pace e serenità in e attorno a noi. Vogliamo coltivare legami pieni di affetto e profondità ed esserci per gli umani con i quali ci relazioniamo. L’auspicio è di vivere ogni giorno come se fosse una fantastica meraviglia da scoprire. Perché lo è!

Cosa ci è rimasto impresso dentro, di questi tre favolosi anni passati in giro per l’Europa?

Molte cose, in realtà. Questi tre anni ci hanno cambiati in profondità, e questo lo percepiamo proprio perché siamo tornati in un contesto conosciuto, che ora cogliamo diversamente da prima. Così, per esempio, non cerchiamo più di interferire, forzare o cambiare il corso degli eventi, ma semplicemente di scorrere con essi. Ci lasciamo portare e sostenere dalla vita, che spesso e volentieri risolve le questioni molto meglio di quello che faremmo noi, tramite sforzo e azioni mirate. Coltiviamo la fiducia, e la coccoliamo come se fosse una piantina. Sappiamo che più ce ne occupiamo e più lei cresce florida e si fortifica. Una solida fiducia nei processi esistenziali è la base per costruire una vita equilibrata e sana.

In questi tre anni abbiamo ripetutamente trattato e approfondito il tema della salute, praticando con ancora maggiore consapevolezza i principi per una vita sana, ricavandone enormi benefici in termini di energia e vitalità. Abbiamo anche consolidato la nostra relazione, portandola ad un nuovo e più profondo livello. Ascoltiamo e comunichiamo meglio. Ci sosteniamo in tutto e per tutto. Sappiamo inoltre che la vita può essere vissuta in infiniti modi e che le scelte che operiamo, determinano il futuro che vivremo. In questo modo, stiamo letteralmente creando la nostra esistenza.

Abbiamo scritto molti articoli sul nostro viaggio “fuori” nel mondo, ma ora ci rendiamo conto di come sia difficile riassumere in poche righe tutto il ricco viaggio “dentro” che abbiamo vissuto. Ci servirà tempo per lasciar sedimentare tutta la ricchezza di emozioni, intuizioni e scoperte. Chi lo sa? Magari da qui nascerà un nuovo blog o altri progetti ancora. Con le prime impressioni del nostro nuovo percorso, concludiamo l’attuale blog.

Felice vita a tutti e tutte voi!

5 thoughts on “Prime impressioni e ultimo articolo

  1. Cari Nat e Francesco, grazie per il vostro impegno e costanza nel raccontarci la vostra avventura durante gli ultimi tre anni. Un bel dono di idee, ispirazioni e simpatia. Tanti auguri per il prossimo inizio “Ticinese”, a presto, un abbraccio

    1. Caro Daniele e cara Rocio,
      é proprio grazie al blog che abbiamo acquisito due carinissimi amici nuovi: voi due! Siamo molto felici di avervi nella nostra vita e ci auguriamo di ritrovarvi presto. Qui, lì o altrove!
      Un abbraccio da Locarno,
      Nat e Francesco

  2. Con un po’ di nostalgia ma anche con tanta gioia per avervi letto in questi tre anni vi auguro tutto il meglio per la vostra nuova vita nel nostro “ancora “bel Ticino ricco di posti meravigliosi. Grazie di tutto un abbraccio 🥰

  3. Mi mancherete! In questi 3 anni ho letto tutti i vostri articoli e, con nostalgia, vi auguro ogni bene per il “nuovo” futuro.
    Rosanna

    1. Cara Rosanna,
      il nostro nuovo presente si sta rivelando molto simpatico. Abbiamo un quotidiano denso di persone, eventi e novità. Questo ci da l’impressione di essere ancora in viaggio :-)!
      Grazie mille per la tua fedeltà, auguriamo anche a te una bellissima vita, intensa e colorata.
      Nat e Francesco

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *